Team

Paolo Giandebiaggi
Nato a Parma nel 1961, si laurea con lode alla Facoltà di Architettura dell’Università di Firenze nel 1987, con una tesi discussa presso il Dipartimento di Restauro dell’architettura. Dallo stesso anno è iscritto all’Ordine degli Architetti della Provincia di Parma, dove ha operato in diverse commissioni e dove è stato anche responsabile della commissione urbanistica (‘92-’94). Nell’ambito dell’Università di Parma, in cui ha operato presso la Facoltà di Ingegneria fin dalla sua istituzione, anche come Professore Associato, ha progettato diversi interventi di architettura, in particolare sui temi del restauro e del recupero di strutture storiche. Dal 2002 è Professore Ordinario in Rilievo dell’architettura e della città presso la Facoltà di Architettura dove è stato Presidente dei Corsi di Studio dal 2004 al 2012 e dove attualmente Coordina il Laboratorio in Restauro e Riuso dell’Architettura. L’attività di ricerca nei settori dell’analisi grafica dell’architettura storica, nonché dell’elaborazione progettuale informatizzata e della rappresentazione urbana ed ambientale è stata oggetto di numerosi libri e pubblicazioni, di mostre d’architettura e di relazioni presso università ed istituti culturali, italiani e stranieri. Ha partecipato a concorsi di progettazione ed a seminari progettuali internazionali sui temi della città e della riqualificazione urbana; negli oltre 30 anni di attività ha realizzato numerosi interventi pubblici nei settori della formazione, della sanità, del sociale e del ricordo, nonché interventi privati residenziali, commerciali e produttivi (www.giandebiaggi.it) . Ha acquisito risultati rilevanti nell’ambito del riciclo, della rigenerazione architettonica ed urbana, attraverso numerosi interventi realizzati particolarmente indirizzati al recupero di energia, alla limitatezza dei consumi ed al benessere indoor, applicati al restauro scientifico ed alla riqualificazione architettonica. Ha presieduto la Commissione per la qualità architettonica e per il paesaggio del Comune di Parma dal 2007 al 2013. E’ attualmente il rappresentante per l’Italia nel comitato per la qualificazione dell’ Architettura della Commissione Europea a Bruxelles, nonché membro della Conferenza Italiana per l’Architettura.